Il microonde fa rumore

Vota questo articolo:
già 3.8/5 52 voti

Da un pò di tempo il microonde fa più rumore del solito? Di seguito sono indicate le possibili cause di un ronzio anomalo del microonde. I fattori alla base di questo problema possono essere diversi.

LE POSSIBILI CAUSE DI QUESTO PROBLEMA :

ATTENZIONE
Se è necessario smontare il microonde si raccomanda la massima prudenza.

Il microonde è un apparecchio che produce grandi scariche di corrente che potrebbero essere fatali.

Non testare o utilizzare un multimetro mentre il microonde è collegato alla corrente! Il tester potrebbe non essere in grado di sopportare l’alta tensione, sia essa a livello del magnetron, del trasformatore o del condensatore.

Anche se scollegato, il condensatore all'interno dell'elettrodomestico produce scariche elettriche ad alta intensità.

Si consiglia di lasciar scaricare l’unità almeno un giorno prima di intervenire.

Durante la fase di smontaggio, assicurarsi di scaricare anche il condensatore creando un cortocircuito con le pinze isolate. Naturalmente questa operazione va eseguita solo quando il microonde è scollegato dalla corrente.

Si dovrebbero inoltre indossare guanti isolanti per lavorare in totale sicurezza.

La riparazione di un forno a microonde deve essere svolta con attenzione e prudenza. La società SOS Accessoire non può essere ritenuta responsabile per qualsiasi tipo di incidente.

Il piatto rotante è danneggiato

Il piatto rotante è danneggiatoIl piatto rotante consente di cuocere il cibo nel microonde. Se si avverte un suono stridente o un cigolio, è necessario controllare il supporto del piatto. Il più delle volte è questa parte a essere sporca o semplicemente danneggiata. In tal caso dovrà essere sostituita.

Il motore del piatto rotante è guasto

Il motore del piatto rotante è guastoIl motore consente al piatto rotante di girare per cuocere le pietanze in modo uniforme. Se il motore è difettoso, le onde non saranno distribuite uniformemente e sarà possibile avvertire un rumore stridente o un cigolio. È possibile controllare il motore utilizzando un multimetro in modalità voltmetro. Individuare il motore del piatto rotante, situato nella parte inferiore dell'apparecchio. Posizionare i due puntali del tester sui morsetti del motore, per verificare se la tensione è pari a 230 volt. Se il motore non gira sarà necessario sostituirlo. Prima di procedere, leggere le istruzioni di sicurezza riportate all'inizio della pagina.

La ventola di raffreddamento è rotta

La ventola di raffreddamento è rottaLa ventola di raffreddamento permette al microonde di non surriscaldarsi. Essa si trova sotto la copertura e raffredda il magnetron. Con l'usura, la ventola potrebbe iniziare a oscillare e quindi a fare rumore. In tal caso dovrà essere sostituita.

Il diodo ad alta tensione è guasto

Il diodo ad alta tensione è guastoIl diodo ad alta tensione consente al magnetron di funzionare correttamente. Uno dei suoi guasti più comuni è contraddistinto dall'apparizione di un rumore sordo seguito dall'arresto dell'apparecchio. È possibile controllare la tensione utilizzando un multimetro in modalità ohmmetro. Rimuovere la copertura del microonde e individuare il diodo collegato da una parte al condensatore e dall'altra alla massa del microonde. Per testarlo, seguire attentamente le istruzioni di sicurezza all’inizio della pagina. Scollegare tutti i connettori e posizionare i due puntali del tester sui suoi terminali. Se è presente continuità, il diodo è guasto e deve essere sostituito.

Il condensatore è difettoso

Il condensatore è difettosoIl condensatore (duplicatore di tensione) riceve 2.200 volt dal trasformatore e li ridistribuisce al magnetron. Si consiglia di non utilizzare l’apparecchio fino a che il condensatore, se difettoso, non sia stato riparato. Soprattutto si deve evitare di controllare il condensatore, poiché il multimetro non sopporterebbe la corrente e si rischierebbe di prendere la scossa. Le indicazioni di sicurezza vanno rispettate!

Il magnetron è difettoso

Il magnetron è difettosoIn caso di guasto al magnetron, le pietanze non saranno più riscaldate correttamente. Il componente farà rumore e probabilmente salterà anche il fusibile del microonde. Per controllare la resistenza del magnetron bisogna utilizzare un dispositivo di misurazione. Attenzione! Osservare attentamente le istruzioni di sicurezza riportate all’inizio di questa pagina. Prima di misurare i valori, controllare che il multimetro sia impostato in modalità “Ohm Ω”. Per iniziare a misurare, scollegare i connettori del magnetron e posizionare ciascuna estremità del multimetro sui morsetti. Se si ottiene un valore vicino allo zero significa che il magnetron funziona correttamente e che esso non rappresenta la causa del problema. Se invece non si ottiene alcun valore (il multimetro non reagisce affatto), significa che il magnetron è guasto e deve essere sostituito. Potrebbe essere presente anche un problema di isolamento. Posizionare i connettori del tester tra i terminali del magnetron e la sua copertura, se viene rilevato un valore sarà necessario sostituire il componente. Non testare assolutamente il dispositivo mentre l’apparecchio è collegato alla corrente per non correre il rischio di folgorazione.

Il mio carrello 0

Nessun prodotto

Prodotto aggiunto con successo
Conferma il mio ordine Continua a fare acquisti
Quantità :
    %
    Conferma il mio ordine Continua a fare acquisti